M'ARID AL KITAB - esposizione del libro sulla cultura araba e sulla religione Islamica

9/10 Giugno 2012 - San Paolo d'Argon (BG)


PER INFORMAZIONI SCARICA QUI IL VOLANTINO



martedì 31 marzo 2009

nessuna Costrizione nella Religione


بسم الله الرحمن الرحيم

Allah dice:

لاَ إِكْرَاهَ فِى الدِّينِ قَد تَّبَيَّنَ الرُّشْدُ مِنَ الْغَيِّ

"Non vi è alcuna costrizione nella religione. In verità, il giusto sentiero è diventato chiaro dal sentiero sbagliato."

Allah ha detto:

لاَ إِكْرَاهَ فِى الدِّينِ

"Non vi è alcuna costrizione nella religione."

significa "Non forzate qualcuno a diventare Musulmano, poichè l'Islam è chiaro ed evidente e le sue prove e testimonianze sono chiare ed evidenti. Quindi non vi è alcun bisogno di forzare qualcuno ad abbracciare l'Islam. Piuttosto chiunque Allah dirige all'Islam, apre il suo cuore per esso e illumina la sua mente, abbraccerà l'Islam con certezza. A chiunque Allah acceca il suo cuore e sigilla il suo udito e la sua vista, allora egli non trarrà beneficio dall'essere forzato ad abbracciare l'Islam."

E' stato riportato che gli Ansar furono il motivo dietro la rivelazione di questo Aya, sebbene la sua indicazione sia generale nel significato. Ibn Jarir ha registrato che Ibn 'Abbas ha detto (che prima dell'Islam), "Quando una donna (degli Ansar) non partoriva bambini che vivevano, giurava che se avesse partorito un bambino che rimaneva in vita, lo avrebbe allevato come un Ebreo. Quando i Banu an-Nadir (la tribù Ebrea) fu evacuata (da Al-Madina), alcuni dei figli degli Ansar furono allevati tra di loro e gli Ansar dissero: "Non abbandoneremo i nostri bambini."

Allah ha rivelato:

لاَ إِكْرَاهَ فِى الدِّينِ قَد تَّبَيَّنَ الرُّشْدُ مِنَ الْغَيِّ

"Non vi è alcuna costrizione nella religione. In verità il giusto sentiero è diventato chiaro dal sentiero sbagliato."

Anche Abu Dawud e An-Nasa'i hanno registrato questo Hadith. Come per il Hadith che Imam Ahmad ha registrato, in cui Anas ha detto che il Messaggero di Allah disse ad un uomo:

«أَسْلِم»

"Abbraccia l'Islam."

قَالَ: إِنِّي أَجِدُنِي كَارِهًا قَالَ:

L'uomo disse: "Lo detesto."

«وَإِنْ كُنْتَ كَارِهًا»

"Anche se lo detesti."

Prima cosa, questo è un Hadith autentico, con soli tre narratori tra Imam Ahmad e il Profeta. Comunque questo non è pertinente all'argomento sotto la discussione, poichè il Profeta non forzò quell'uomo a diventare Musulmano. Il Profeta invitò semplicemente quest'uomo a diventare Musulmano, ed egli replicò di non sentirsi entusiasta nel diventare Musulmano. Il Profeta disse all'uomo che anche se pensava di detestare il fatto di abbracciare l'Islam, lo avrebbe dovuto comunque abbracciare, "poichè Allah ti concederà la sincerità e la vera intenzione."

[dal Tafsir di Ibn Kathir - Sūrat Al-Baqara, parte del aya 256]

2 commenti:

Ukht1 ha detto...

BarakAllahu fiki!! Mi credi che volevo tradurre anche io questo?

jazakiAllahu khayran!

Mujahida ha detto...

بسم الله الرحمن الرحيم

Mashaa Allah ukhti...ti credo eccome, visto che io stessa era da tempo che desideravo tradurre questa parte di aya. Al hamduLillahi.

Prego sia utile a chiarire il significato delle parole di Allah, che non intendono negare (come tanti affermano usando impropriamente questo aya) l'esistenza di atti obbligatori nella Religione. E il Fiqh chiarisce anche questo concetto degli atti wajib. Al hamduLillahi.

Wa salamu aleikum wa rahmatuLlahi.