M'ARID AL KITAB - esposizione del libro sulla cultura araba e sulla religione Islamica

9/10 Giugno 2012 - San Paolo d'Argon (BG)


PER INFORMAZIONI SCARICA QUI IL VOLANTINO



venerdì 19 dicembre 2008

il saluto ai non Musulmani 1


بسم الله الرحمن الرحيم

domanda: Qual è la sentenza del saluto ad un non-Musulmano?

risposta: L'inizio del Salam ad un non-Musulmano è haram (proibito) e inammissibile. Il Profeta (sallAllahu 'alayhi wa sallam) ha detto: "Non cominciate il Salam (il saluto) per primi con gli Ebrei e i Cristiani e quando li incontrate per la strada, costringeteli ad andare nella parte più stretta di essa." [riportato da Muslim, dal Hadith di Abi Hurayra]

Ma se essi vi salutano, allora spetta a voi restituire loro il saluto, (basandosi) in generale sull'affermazione di Allah:

"Quando venite salutati con un saluto, ricambiate il saluto con uno migliore di esso, o (almeno) restituitelo equamente." [An-Nisa', 86]

E gli Ebrei salutavano il Profeta (sallAllahu 'alayhi wa sallam) dicendo: "Possa As-Sam essere su di te, o Muhammad." significa morte -essi invocavano effettivamente la morte sul RasulAllah- quindi il Profeta (sallAllahu 'alayhi wa sallam) diceva, sicuro che gli Ebrei invocassero la morte su di lui, "Se loro vi salutano allora voi tutti rispondete con wa 'alaykum (a voi)."

E riguardo il suo dire "a voi", è evidente che se essi avessero detto esplicitamente "As-Salamu alaykum", allora per essi ci sarebbe il ricambio del saluto (da parte nostra); proprio come essi lo dicono a noi, noi lo diciamo a loro. E qualcuno della gente della conoscenza ha detto riguardo tale questione, che se davvero gli Ebrei, i Cristiani e altri tra i non-Musulmani dicono chiaramente il saluto, allora è consentito per noi dire "Alaykumus-Salam".

E inoltre non è ammissibile cominciare con il saluto (verso di loro) "Ahlan wa Sahlan" (benvenuto) o con qualcosa che gli assomiglia, poichè significa che uno li sta onorando ed esaltando. Ma se essi ci danno questo saluto, allora noi ricambiamo con lo stesso saluto che loro ci hanno rivolto, poichè l'Islam è venuto con la giustizia e daremo a tutti il loro giusto.

Ed è risaputo che i Musulmani hanno una condizione ed una posizione elevata con Allah e quindi non è necessario abbassare noi stessi ad altri che i Musulmani, cominciando a salutarli con il Salam; perciò riguardo la domanda, noi in conclusione diciamo che non è permesso iniziare il Salam ai non-Musulmani poichè il Profeta (sallAllahu 'alayhi wa sallam) ci ha proibito di farlo e in questo vi è una forma di degradazione dei Musulmani. Iniziare (il Salam) rafforza il potere del non-Musulmano mentre il Musulmano ha una più alta (posizione rispetto al non-Musulmano) con Allah l'Onnipotente, quindi non è necessario umiliare se stessi in tale questione.

E quando essi danno il Salam, allora noi ricambiamo loro lo stesso saluto. E inoltre non è consentito iniziare con loro il saluto come "Ahlan wa sahlan wa marhaban" (dare loro il benvenuto) e qualcosa simile ad esso.

[Shaykh Salih al-'Uthaymin - Fatawa al-Aqidah Shaykh 'Uthaymin]

2 commenti:

Ukht1 ha detto...

as salamu alaykum

jzkAllahu khayran! ricordo l'hadith in cui il Profeta (saws) rispondeva "wa' alaykum" che insegna le buone maniere anche in queste occasioni subhan'Allah! Saws era con Aishah (ra). L'ho tradotto da qualche parte in TTI, lo cerchero' insh'Allah!

Mujahida ha detto...

بسم الله الرحمن الرحيم

Wa aleikum salam wa rahmatuLlahi wa barakatuhu ukhti!

Sì, certamente un Musulmano deve rispondere al saluto, indipendentemente da chi lo pronuncia...anche nella fatwa viene ribadito.

Da Anas (radiAllahu 'anhu), il Profeta (allAllahu 'alayhi wa sallam) disse: "Se la Gente del Libro vi rivolge il saluto di pace, rispondete E su di voi."
Al-Bukhari e Muslim

Wassalam ukhti cara.