M'ARID AL KITAB - esposizione del libro sulla cultura araba e sulla religione Islamica

9/10 Giugno 2012 - San Paolo d'Argon (BG)


PER INFORMAZIONI SCARICA QUI IL VOLANTINO



domenica 22 novembre 2009

la Proibizione di diffamare il vento


بسم الله الرحمن الرحيم

Sull'autorità di Ubayy Ibn Ka'ab (radiAllahu 'anhu) è riportato che il Messaggero di Allah (sallAllahu 'alayhi wa sallam) ha detto: "Non diffamate il vento; se vedete ciò che non vi piace, dite: O Allah (subhanahu wa ta'ala)! Chiediamo a Te il bene di questo vento e il bene che è comandato portare con esso; e cerchiamo rifugio in Te dal male di questo vento e dal male che è comandato portare con esso." (Narrato da At-Tirmidhi, che lo ha classificato come autentico)

Poichè l'Islam ci ha ordinato di essere di buon carattere e di buone maniere, il Messaggero di Allah (sallAllahu 'alayhi wa sallam) ha proibito ai Musulmani di diffamare o maledire il vento; questo perchè il vento è una delle creazioni di Allah: non soffia o rimane fermo, o danneggia o giova tranne dal Comando di Allah, quindi diffamarlo equivale a diffamare Lui Che lo ha mandato. Allora il Messaggero di Allah (sallAllahu 'alayhi wa sallam) ci ha informato che il vento può portare il bene o il male e che è doveroso per il Credente chiedere ad Allah (subhanahu wa ta'ala), l'Altissimo, il bene e cercare protezione in Lui dal male.

Benefici derivati da quasto Hadith

1) La proibizione di diffamare il vento

2) La virtà di usare la sopra menzionata supplica quando uno vede qualcosa di sgradito portato dal vento

3) La liceità della supplica e il suo beneficio

Pertinenza di questo Hadith alla materia del Capitolo

Che esso prova la proibizione della diffamazione del vento.

Pertinenza di questo Hadith alla materia del Tawhid

Che esso prova che è proibito maledire o diffamare il vento perchè fare così equivale a doffamare Lui Che lo ha mandato e questo è in contrasto con il corretto Tawhid.

[Shaykh Muhammad Abdul-Wahhab - da "Kitab at-Tawhid", capitolo 55]

4 commenti:

muamera ha detto...

selam sorella, proprio stamattina con mio marito abbimo parlato di questo.

Giglee ha detto...

Bismillah Ar-Rahman Ar-Rahim
Salaam aleykum sorella,
ti scrivo per chiederti un favore fisabilillah: potresti gentilmente trattare l'argomento pellicce? Adesso che fa freddo vedo anche alla Moschea sempre piu' fratelli che indossano indumenti bordati di pelo non sintetico (lupo, volpe, forse anche...cane!)ignorando il fatto che cio' sia HARAM senza ombra di dubbio ( http://www.islam-qa.com/en/ref/105419/fur ). Magari grazie al tuo contributo avro' anche piu' possibilita' di convincerli a cambiare "stile". C'e' purtroppo veramente tanta ignoranza circa questo argomento, ma sono sicuro che le informazioni che ci fornirai aiuteranno tanti fratelli a migliorare nella pratica della Fede, inshAllah. Oltretutto non dobbiamo dimenticare le sofferenze e le torure a cui gli animali da pelliccia sono sottoposti: questo va contro ogni principio islamico!
Che Allah ti ricompensi. Ti ringrazio ed approfitto per augurare a te e famiglia Eid Mubarak!

MUJAHIDA ha detto...

As salamu aleikum wa rahmatullahi wa barakatuhu!

'Eid mubarak ad entrambi! Taqabbal Allahu minna wa minkum!

Fratello Giglee, insha Allah mi impegno ad approfondire l'argomento. Secondo il Fiqh, per quelle che sono le mie insulse conoscenze, mi risulta che non sia haram l'uso delle pelli di alcuni animali; nel Qur'an troviamo la legittimità di utilizzare (il termine è infelice, chiedo scusa) gli animali come mezzi di trasporto e come abbellimento (sura An-Nahl, 8).
Sicuramente ci sono animali le cui pelli non possono essere utilizzate, wa Allahu a'lam, e comunque conviene ricordare la modestia nel vestire consigliata dal Profeta (sallAllahu 'alayhi wa sallam) e il dovere di riservare una buona condotta nei confronti delle creature di Allah (non per niente la caccia che non sia a scopo di sussistenza, è vietata).
Personalmente non amo le pellicce e soprattutto inorridisco alla vista del trattamento riservato a questi animali, subhana Allah!

Sarò assente alcuni giorni insha Allah e difficilmente potrò accedere ad una connessione internet, mi impegno nel frattempo ad approfondire la questione e a tradurre quanto trovo sull'argomento. Naturalmente, se trovi articoli di 'Ulema ben guidati in inglese, puoi propormeli ed io farò il possibile per tradurli in breve tempo insha Allah.

Was-salamu aleikum wa rahmatullahi wa barakatuhu.

Giglee ha detto...

Bismillah Ar-Rahman Ar-Rahim
Salaam aleykum sorella,
Grazie per la tua risposta, che Allah ti ricompensi per il tuo impegno ed il tuo lavoro. Volevo solo precisare che, come giustamente hai fatto notare, non tutte le pelli non sintetiche sono illecite: sono, infatti, haram solo quelle di animali che non possiamo mangiare. Quindi, le bordature di lupo, volpe, cane, gatto, foca, visone, ecc. non sono sicuramente halal. In rete si possono trovare tantissimi filmati che testimoniano l'orrendo trattamenento e le atroci torture a cui sono sottoposti gli animali da pelliccia. Forse se tanti nostri fratelli e sorelle avessero la possibilita' di guardarli, non avrebbero bisogno portassimo loro riferimenti di Hadith o qualche fatwa, per convincersi che il nostro Profeta (Salla Allahu alaihi wa sallam)non avrebbe assolutamente mai approvato cio'. Lui stesso, infatti, ci ha raccomandato: "Siate misericordiosi con gli esseri viventi, Allah vi trattera' alla stessa maniera. Chi non ha compassione per gli altri non avra'la Compassione di Allah"
A presto. Wa'salaam.