M'ARID AL KITAB - esposizione del libro sulla cultura araba e sulla religione Islamica

9/10 Giugno 2012 - San Paolo d'Argon (BG)


PER INFORMAZIONI SCARICA QUI IL VOLANTINO



mercoledì 15 dicembre 2010

mogli che impediscono la poligamia


بسم الله الرحمن الرحيم

Domanda n° 3 : "E' permesso alla donna mettersi tra suo marito e la poligamia?"

Shaykh Al-Albani (rahimahullah) risponde: "Ovviamente credo che non le sia permesso (fare così) a causa di due motivi. Il primo (motivo) è che lei sta ostacolando (suo marito) dal sentiero di Allah e l'altro motivo è che si sta opponendo al comando di suo marito. Perchè voi sapete che l'obbedienza di una donna al proprio marito è obbligatoria proprio come la questione riguardo all'obbedienza di un singolo membro di una nazione al governante Muslim -con un'obbedienza che non dico sia cieca ma piuttosto una completa obbedienza- tranne ciò che la legislazione Islamica ha reso un'eccezione, che è (obbedire a qualcuno) nella disobbedienza ad Allah. E da questo derivano le sentenza Islamicamente legiferate che (affermano) che se il governante Muslim ordina qualcosa che fondamentalmente è permesso, questo comando diventa obbligatorio su colui al quale viene comandato di adempierlo, poichè esso è il comando del governante. Esattamente allo stesso modo è il comando alla moglie da parte di suo marito.

Perciò se il marito comanda sua moglie con qualche ordine, mentre l'ordine è permesso nel fondamento della legislazione Islamica e la donna è in grado di soddisfarlo, allora è obbligatorio per lei obbedirgli. E se non gli obbedisce, allora lei ha disobbedito ad Allah e al Suo Messaggero (sallAllahu 'alayhi wa sallam). Pertanto, riguardo l'usanza degli ostacoli che la donna porta avanti -che possono arrivare tra lei e suo marito e quello che egli vuole ottenere da ciò che Allah, il Potente e il Maestoso, ha permesso, figuriamoci se la (questione) permessa è desiderabile, lecita- allora senza dubbio lei sarà disobbediente due volte. La prima volta è quella che ho precedentemente menzionato, che sta tagliando il sentiero (di Allah); e l'altra questione è che si sta opponendo a suo marito in un comando al quale non ha il diritto di opporsi poichè è in grado (di adempierlo) e lui non sta desiderando fare (un atto di) disobbedienza ad Allah."

[Shaykh Al-Albani - da "Silsilat ul-huda wa nur", nastro n° 787]


=> Impedire al proprio marito di sposare un'altra moglie

=> Detestare la poligamia (o qualsiasi altra legge di Allah) porta fuori dall'Islam <=

=> Donne che odiano la poligamia <=

2 commenti:

Um Muhammad Al-Mahdi ha detto...

assalamu alaykum

subhanaAllah sembra che ci siam messe daccordo a tradurre sulla poligamia mashaAllah!

hugs

MUJAHIDA ha detto...

Wa aleikum salam wa rahmatullahi wa barakatuhu.

Subhana Allah! Adesso linko la tua traduzione, jazaki Allahu khairan!